Il servizio di igiene ambientale risulta strettamente inerente ai compiti tipici degli Enti Locali e viene, di norma, affidato all’azienda nella modalità “in house” nel rispetto dei requisiti richiesti dalla normativa vigente per perseguire tale soluzione gestionale: 

All’Assemblea dei Soci ed al Comitato per il controllo analogo congiunto, nell’ambito delle rispettive competenze, è attribuita l’attività di programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo dell’intero sistema di servizi erogati; tali organi possono deliberare atti di indirizzo vincolanti per la Società ovvero linee di indirizzi al fine di garantire la massima efficienza ed economicità della Società, le strategie e le politiche aziendali.

L’assetto proprietario della Società al 31/12/2019 è il seguente:

azioni % partecipazione
Ciampino 2.980.035 99,0045%
Gallicano nel Lazio 10.000 0,3322%
Valmontone 2.310 0,0767%
Olevano Romano 2.307 0,7660%
Palestrina 2.307 0,7660%
Cave 2.000 0,0664%
Poli 2.000 0,0664%
San Cesareo 2.000 0,0664%
Serrone 2.000 0,0664%
Zagarolo 1.155 0,0384%
Casape 1.155 0,0384%
San Vito Romano 1.155 0,0384%
Castel San Pietro Romano 1.000 0,0322%
Colonna 576 0,0191%
Totale 3.010.000 100%

AET ha adottato un sistema di Governance tradizionale, attraverso la seguente ripartizione organica:

  1. A) Assemblea dei Soci;
  2. B) Consiglio di Amministrazione 

Presidente: dott. Dario Matturro;

Componente:ing. Giovanni Iocca; 

Componente: dott.ssa Patrizia Maggioli; 

  1. C) Direttore Generale 

Dott. Davide Vernice;

  1. D) Collegio Sindacale

Presidente: dott. Christhian Gioco;

Componente: dott. Daniele Vitale;

Componente: dott.ssa Eleonora Pisanu;

  1. E) Revisore Unico: 

Dott. Enzo d’Agostino

  1. F) Organismo di Vigilanza 

Prof. Giuseppe Russo, Avv. Giammarco Cristiano e Dott. Giovanbattista Lefosse.


La governance della Società si conforma ai principi di:

  • contenimento dei costi interni e miglioramento della efficienza;
  • attuazione di procedure di verifica e revisione della spesa per il miglioramento dei risultati di gestione;
  • perseguimento dell’equilibrio economico-finanziario, anche attraverso iniziative idonee allo scopo in un’ottica di armonizzazione e consolidamento con le Amministrazioni socie;
  • imparzialità, pubblicità, trasparenza e di pareggio di bilancio.