AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI MEZZI AZIENDALI.

FAQ:

Domanda:
In riferimento all’art. 5 lettera f) si chiede cosa si intende per fornitura analoga, ovvero si chiede se il contratto stipulato con enti pubblici o privati debba prevedere un numero minimo di veicoli o un importo minimo di noleggio. Si chiede, quindi, se come contratto possa essere considerato valido anche uno che contenga solo una parte dei veicoli e non necessariamente tutti i veicoli del Lotto a cui si concorre.

Risposta:
Si evidenzia che il requisito richiesto deve essere definito ai sensi del combinato disposto:

  • dell’art.2.1, lett.g) che reca la definizione di “servizi analoghi a quelli oggetto della gara” intendendo come tali “il servizio di noleggio di mezzi per lo svolgimento del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti urbani e assimilati, indipendentemente dalla
    specifica tipologia di mezzo oggetto del contratto”;
  • dell’art.5..1, lett. f) che richiede, ai fini della partecipazione alla procedura, l’avere
    “svolto forniture/noleggi analoghe/i a quello/i del/i lotto/i oggetto della gara, nell’ultimo triennio (esercizi 2016-2015-2014) in favore di almeno cinque committenti distinti operanti nello svolgimento del servizio di raccolta differenziata di rifiuti urbani e assimilati (intendendo come tali, sia pubbliche amministrazioni che società pubbliche ovvero operatori privati operanti in regime di concessione e/o affidamento e/o appalto) corredate da certificato di regolare esecuzione; N.B. i contratti prodotti dovranno avere ad oggetto i mezzi oggetto del singolo lotto per il quale si concorre”;

Ne consegue dunque che:

  • Saranno ritenuti idonei tanto contratti di fornitura quanto contratti di noleggio mezzi;
  • È necessario che il concorrente produca almeno cinque contratti con altrettanti committenti (un contratto per committente) riferibili all’ultimo triennio;
  • I predetti contratti saranno ritenuti idonei indipendentemente dal numero dei mezzi oggetto di fornitura/noleggio;
  • I predetti contratti dovranno avere ad oggetto i mezzi relativi alla tipologia oggetto del lotto per il quale si concorre (ad esempio per il Lotto n.1 costipatori e/o compattatori; per il Lotto n.2 spazzatrici/) ancorché con caratteristiche tecniche diverse da quelle richieste nella presente procedura.

Domanda:
In caso di aggiudicazione si chiede cosa preveda nel dettaglio il Contratto Quadro che verrà stipulato a seguito della stessa, ovvero se l’aggiudicatario sarà obbligato a rispettare le eventuali richieste della stazione appaltante (dato che non viene dettagliato il numero di mezzi richiesti) con conseguenti penali in caso non rispetti le stesse.

Risposta:
Ai fini della risposta al presente quesito si rinvia a quanto già descritto nell’art.1 dell’Avviso il quale chiarisce che:

  • la Stazione Appaltante già dispone di una propria flotta aziendale di mezzi necessari
    allo svolgimento del servizio;
  • La Stazione Appaltante attingerà dal Contratto Quadro che sarà stipulato all’esito della
    presente procedura, qualora le successive esigenze – per ragioni di urgenza ovvero per il numero e gli importi complessivi – non determinino la necessità e/o la possibilità di procedere all’eventuale espletamento di procedure di evidenza pubblica cd. sopra soglia, ai sensi del D.Lgs. n.50/2016 e s.m.i.;
  • la Stazione Appaltante non è vincolata a dare seguito alla sottoscrizione dei singoli contratti attuativi, senza che in tal caso, il concorrente risultato aggiudicatario possa rivendicare alcun diritto e/o aspettativa.

Domanda:
Nell’art. 5 del Bando di gara (Categoria di soggetti ammessi a partecipare) e specificatamente alla lettera f) viene richiesto quale requisito di partecipazione di “aver svolto forniture/noleggi analoghi a quelle del lotto oggetto della gara in favore di almeno cinque committenti distinti”, specificando che i contratti di cui al precedente punto debbano avere ad oggetto i mezzi del singolo lotto per cui si concorre.
Si chiede, quindi, se per il Lotto 1 ogni Contratto stipulato debba avere al suo interno tutti gli automezzi oggetto del lotto stesso e quindi:
– Costipatori da 5 mc;
– Compattatori da 10/12 mc;
– Compattatori da 15/18 mc;
– Compattatori da 22/26 mc;
– Automezzi con impianto scarrabile;
o se possano essere considerati analoghi i contratti che prevedano al loro interno solo una parte degli automezzi oggetto del lotto.

Risposta:
Richiamando quanto già rappresentato in risposta al quesito n.1, si conferma che saranno ritenuti ammissibili contratti che abbiano ad oggetto solo alcune delle predette tipologie di mezzi ed anche con caratteristiche tecniche specifiche diverse da quelle oggetto di gara.

Domanda:
Dalla lettura degli atti di gara e nello specifico all’articolo 5 comma e), si legge che il concorrente debba avere maturato un fatturato medio nell’ultimo triennio (2014,2015,2016) non inferiore ad €uro 1.000.000 (nel caso si concorra per un solo lotto) ovvero 1.500.000 (se ci concorre per entrambi i lotti), a tal riguardo, si chiede di chiarire:
1) Allorquando si fa riferimento al fatturato medio, lo stesso è da intendersi come medio annuo, oppure complessivo per il triennio (2014,2015,2016).

Risposta:
In riferimento al quesito si ribadisce quanto già enunciato all’art. 5 punto e) gli operatori “abbiano maturato un fatturato medio nell’ultimo triennio (2016-2015-2014) non inferiore ad €1.000.000,00 (nel caso si concorra per un solo lotto) ovvero 1.500.000,00 (se si concorre per entrambi i lotti)”.

Allegati: