Raccolta differenziata porta

porta porta

Si è potuto osservare che, dove sono stati adottati, sistemi di raccolta domiciliare dei rifiuti, la produzione procapite dei rifiuti indifferenziati è nettamente diminuita rispetto alla media nazionale, avvicinandosi all'obiettivo di 300kg/ab annuo indicato fin dal 2000 dalla UE1.
Per tale motivo, al fine di rendere più efficace la raccolta differenziata, anche in diversi comuni della provincia di Roma si sta attivando la raccolta porta a porta che, impiegata con successo in molte città, in Italia e in Europa, ha il grande vantaggio di eliminare ogni disagio al cittadino.

Contenitori personali sostituiranno i cassonetti stradali così da poter rimuovere i tradizionali cassonetti stradali e restituire ai cittadini vie e piazze più belle, libere e pulite. Al loro posto condomini e abitazioni singole riceveranno in dotazione contenitori personali contrassegnati da vari colori - ogni colore indicherà una tipologia di rifiuto - nei quali inserire i rifiuti prodotti. I contenitori verranno esposti di fronte all’abitazione secondo i giorni e gli orari fissati dal calendario di raccolta.
Si potranno recuperare a parte gli avanzi alimentari da depositare in un apposito contenitore per raccogliere gli scarti organici (scarti di cucina), separandoli dalle altre tipologie di rifiuti. L’organico potrà essere trasformato in un prezioso fertilizzante ecologico: il compost. La produzione di compost in Italia è stata 1,2 milioni di tonnellate all'anno (dati APAT 2005).

I materiali ritirati Porta a Porta sono: carta e cartone, plastica e alluminio, organico e materiale non riciclabile.
Il vetro, normalmente conferito nelle campane stradali, può in alcuni comuni essere ritirato porta a porta.